Lega Pro Girone A

La Lega Pro entra nel periodo più caldo della stagione

Lega Pro Girone A

Prima della sosta, la capolista Alessandria è incappata in una sconfitta dolorosa, ma non drammatica. Lo scivolone rimediato sul campo del Livorno, infatti, è figlio di alcune sbavature difensive ma soprattutto di una ritrovata serenità e solidità della compagine toscana. Il Livorno attende con ansia la ripresa del campionato per dare continuità alla propria crescita e per tentare di riacciuffare le prime 2 della classe.

L’Alessandria da parte sua, dopo aver rimediato la prima sconfitta stagionale ed aver concluso una striscia di risultati utili che durava da ben 20 partite, ha intenzione di rifarsi subito, forte del miglior attacco e della miglior difesa del campionato.

Seconda in classifica, staccata di 5 lunghezze dalla capolista, è la corazzata Cremonese, le cui speranze sono riposte in un eventuale contraccolpo psicologico che rallenti il passo dell’Alessandria.

Lega Pro Girone B

Il Venezia continua a vincere e ad essere padrone del Girone B di Lega Pro, sebbene le dirette inseguitrici non mollino un centimetro. Tutte vittoriose nell’ultimo turno di campionato le prime della classe: il Venezia di Inzaghi ha regolato il Mantova, così come Pordenone e Padova hanno superato di slancio le rispettive contendenti. In risalita anche il Parma, che sta cercando di ritrovare continuità e risultati dopo un periodo più che opaco. Il Girone B di Lega Pro si conferma quello più ostico e combattuto e tutto fa pensare che sarà così fino a fine stagione. Lega Pro Girone A

L’unica compagine che di uscire dalla crisi non ne vuol sapere è la Reggiana di Colucci, che dopo la sconfitta rimediata nel derby contro il Parma incappa in un altro brutto scivolone con l’Ancona. Intanto il Padova deve fare i conti con il mercato e la partenza di uno dei suoi pezzi più pregiati, il centrocampista brasiliano Filipe che lascia la Lega Pro per approdare al Boavista, squadra di Rio de Janeiro.

Il giocatore si è congedato con le lacrime agli occhi e augurando il meglio alla sua ex squadra. La scelta di tornare in Brasile, dice il ragazzo, è stata motivata da scelte familiari. L’allenatore del Padova Brevi, intanto, fa gli auguri per il prosieguo della sua carriera a Filipe e annuncia che il suo Padova non mollerà un centimetro fino alla fine della stagione.

Lega Pro Girone C

Grande sorpresa del campionato ma non troppo, il Matera di Auteri, specialista delle promozioni dirette che, dopo i trionfi con Nocerina e Benevento, intende guidare verso la serie cadetta un’altra squadra di Lega Pro.

Dopo aver assaporato l’ebrezza del primo posto in solitaria, il Matera perde terreno rimediando soltanto un pareggio sul campo della Paganese e si fa raggiungere da altre 2 pretendenti alla promozione diretta: Lecce e Juve Stabia, entrambe vittoriose fuori casa.

Il Lecce di Padalino continua a macinare vittorie e bel gioco, anche se con qualche scivolone di troppo ed una difesa non sempre impeccabile. Anche la Juve Stabia, trascinata dai gol di Ripa, continua a credere nel sogno cadetto, al quale non ha rinunciato la quarta forza del campionato, il Foggia. I dauni aprono al 2017 con un occhio al calcio mercato, alla ricerca di qualche rinforzo che permetta ai rossoneri il tanto sospirato salto di categoria.